Al via il 14 giugno dallo Stadio San Nicola di Bari lo “Start Tour 2019” di Ligabue, in concerto nei principali stadi d’Italia con un grande show!

Le date:
14 giugno Bari, Stadio San Nicola
17 giugno Messina, Stadio San Filippo
21 giugno Pescara, Stadio Adriatico G. Cornacchia
25 giugno Firenze, Stadio Artemio Franchi
28 giugno Milano, Stadio San Siro
2 luglio Torino, Stadio Olimpico Grande Torino
6 luglio Bologna, Stadio Dall’Ara
9 luglio Padova, Stadio Euganeo
12 luglio Roma, Stadio Olimpico

Cattolica è il centro balneare più a Sud della Riviera Adriatica dell’Emilia Romagna, a circa venti chilometri da Rimini, al confine con le Marche.

Dove la Romagna cede il passo alle prime colline marchigiane sorge la Regina dell’Adriatico, appellativo associato alla bellezza del paesaggio e del mare che fanno della rinomata e tranquilla località meta privilegiata di vacanza di una consistente clientela italiana e straniera.

La città vanta con orgoglio le sue origini marinare e un’antica tradizione di ospitalità che risale a quando era luogo di transito e sosta per i viandanti che percorrevano la via Flaminia (200 a.C.). Dotata di un’efficiente organizzazione ricettiva, di recente si è rinnovata grazie ad un esteso intervento di riqualificazione urbana che ha coinvolto piazze, giardini e spazi pubblici. Nel 2008 ha inaugurato anche il porto turistico.

Il periodo in cui Cattolica offre a turisti e visitatori il meglio di se stessa va dalla primavera a ottobre, con un picco in estate quando tutta l’organizzazione dell’ospitalità marcia a pieno ritmo. Sono comunque numerosi gli alberghi e i ristoranti aperti tutto l’anno.

È una città elegante e signorile. Basta percorrere i suoi viali alberati sui quali si affacciano negozi e accoglienti locali dove gustare un aperitivo o mangiare un gelato, sostare nelle piazze rimesse a nuovo e ornate di fontane con giochi d’acqua e di luce.

Cattolica sa come intrattenere i suoi ospiti: il tempo libero e le serate sono ricche di manifestazioni, mostre e sagre.

Hotel Nettuno 3* di Cattolica
In zona particolarmente tranquilla e privilegiata; però nello stesso tempo in centro, e in prima linea sul lungomare di Cattolica, per questa ragione le spiagge sono meno caotiche; abbiamo una favolosa piscina riscaldata con chiusura in caso di mal-tempo, e un giardino con giochi o per chi ama leggere, inoltre due sale per bambini, la palestra, il pranzo è servito con tre menù a scelta, la pizzeria con forno a legna, anche un terrazzo panoramico per la colazione e due spiagge convenzionate, circondata da tutto quello che cerchi di piacevole offra la nostra città.

Agropoli sorge su un promontorio a picco sul mare. Il territorio fu frequentato a partire dal Neolitico da popolazioni dedite alla caccia e alla pesca. Alla foce del fiume Testene c’era una baia, utilizzata dai Greci per scambi commerciali. Furono loro che vi fondarono la colonia di Ercula. In cima al promontorio, invece, issarono un tempio dedicato a Nettuno.
In seguito alle incursioni dei Vandali, nel V secolo, il villaggio venne abbandonato dagli abitanti che si trasferirono sul promontorio. Tra il 535 e il 553, con la guerra greco-gotica, i Bizantini vi collocarono una roccaforte che prese il nome di Acropolis (“città alta”).
Nell’882 la città subì l’invasione dei Saraceni, i quali costruirono un ribàt (nuova fortificazione): da qui partivano gli attacchi ai paesi vicini fino a Salerno. Solo nel 915 questi furono cacciati ed Agropoli passò ai vescovi che governarono la città per tutta l’epoca medioevale. Poi il territorio vide il succedersi di diversi feudatari. I Sanfelice conservarono il potere fino all’abolizione del sistema feudale.

Agropoli, panorama
“Che cos’è quell’alta rupe che ci appare lastricata fino in cima da campicelli come da un’elegante geometria? E perché l’erba, quasi azzurra su quella rupe, trascolorisce irrequieta, come da un sottopelle di tatuaggio a una scorticatura smaltata? Ne vedrò più tardi l’altra anca, nuda e scabra: è la Punta d’Agropoli, e, come un canguro, sulla sua pancia, nascondendola al mare, porta la sua città: un’unica strada che le case fanno stretta, che bruscamente diventa quasi verticale, e ci offre una prospettiva di gente sparsa in moto”. Giuseppe Ungaretti
Agropoli, porta antica
Agropoli, la porta d’accesso al borgo antico

Agropoli si caratterizza per la varietà del paesaggi: dalle verdi colline alle cristalline acque del Golfo di Salerno. La città è una rinomata località balneareTra le spiagge la più suggestiva è quella di Trentova. Di grande pregio anche la cala di San Francesco.

Nell’area è possibile effettuare escursioni. Di grande interesse quelle sul monte Tresino o lungo la costa, in aree patrimonio Unesco.

Sotto il profilo storico di rilevanza sono le chiese di Agropoli. La più grande, fuori dal centro storico, è quella di Santa Maria delle Grazie.

Al borgo antico, invece, si accede tramite dei suggestivi scaloni con una vista mozzafiato sul porto e il golfo di Salerno. Arrivati in cima si transita sotto un antico portale a due archi sormontato dallo stemma della famiglia Sanfelice. Il centro storico con le sue viuzze è di grande bellezza. Da visitare le chiese della Madonna di Costantinopoli e dei SS. Pietro e Paolo. Arrivati sulla sommità della collina è possibile visitare il castello angioino-aragoneseche domina la città.

Castello di Agropoli
Agropoli, uno scorcio del castello

Ed Sheeran in Italia, negli stadi. Era quello che tantissimi fan chiedevano da tempo e finalmente la richiesta sarà esaudita. Le coordinate sono Firenze Rocks, lo Stadio Olimpico di Roma e San Siro a Milano: tre location speciali che faranno da cornice ad altrettanti concerti della popstar planetaria, attesa in Italia l’estate prossima.

L’annuncio è arrivato proprio oggi, insieme all’ufficializzazione del resto delle date, per un tour che si appresta a toccare tutti i continenti. Ed Sheeran farà tappa in Italia con tre grandi concerti: si esibirà infatti come headliner della seconda giornata del festival Firenze Rocks il 14 giugno alla Visarno Arena, per poi partire allo volta dello Stadio Olimpico di Roma, dove è atteso per il 16 giugno, e dello Stadio San Siro di Milano, il 19.

A marzo Ed volerà in Sud Africa, con gli stadi già sold – out. E poi i nuovi concerti in Europa, tra maggio, giugno, luglio e agosto dell’anno prossimo, con date in Francia, Portogallo, Spagna, Germania, Austria, Romania, Repubblica Ceca, Latvia, Russia, Finlandia, Danimarca, Ungheria e Islanda. E, a concludere, le quattro date inglesi: a Leeds (West Yorkshire) il 16 e 17 agosto presso il Roundhay Park e a Ipswich (Suffolk) il 23 e 24 agosto presso Chantry Park.